Marcello I

 

Una nuova stella

 
Quasi per caso ti incontrai,
durante il viaggio un nubifragio soggiunge,
le acque ci separarono.
Nulla seppi più di te,
finchè, quasi per caso ti ritrovai.
 
Le acque si placarono,
olio, il mare divenne,
sparirono le nuvole,
spuntò il sole in tutto il suo splendore.
 
Un giorno nuovo, sta per nascere,
il mio cuore comincia a palpitare d'amore,
i miei occhi cominciano ad aprirsi,
è notte,
guardo in alto,
vedo una grande stella risplendere.
 
La sua luce,
di serenità e amore
illumina il mio cuore,
mi riscalda,
mi dona felicità,
 
Il giorno e la notte ad alternarsi continueranno,
il bene e il male sempre esisteranno,
momenti tristi e felici non mancheranno,
come due colombe che volano in alto nel cielo,
accetterà la mia stella
di condividere questo momento insieme a me?
Chissà...
 
Marcello I. - Palermo, 23/02/2002
(Dedicata a una ragazza speciale...)

 

Campi

Coltivai un terreno un tempo,
ora quel terreno giace inerme,
contadini migrarono in altra terra,
come le rondini in altro luogo,
anche io migrai con loro.
Una nuova terra trovammo,
fertile e coltivabile.
Su quel terreno
fiori e piante spuntarono,
il verde lo ricoprì,
un prato di felicità divenne,
i bimbi posaron piedi per divertirsi.
Mi allontanai in terre lontane,
ritornai in quel campo,
il verde? le piante? i fiori?
Soffocati dalle spine erano!
E i contadini di un tempo?
Agnelli in lupi,
lupi che sbranano il gregge,
il gregge di quel campo,
di quel campo tanto amato!
Solo tristezza e desolazione
vedono i miei occhi,
scuoto la polvere ai loro piedi,
vado via,
vado in cerca di una terra migliore.
Troveranno i miei occhi
il verde, le piante e fiori di un tempo?
Troveranno i miei occhi
i bimbi giocare in quel prato?
Troveranno i miei occhi
la felicità che quel campo ha saputo donare
al suo gregge?
Domande, domande e ancora domande,
domande a cui il tempo soltanto
rispondere saprà.
O forse quel campo diventerà arido
e incoltivabile come il primo da cui partii?
Sarà questo il suo destino?
Domande, domande e ancora domande,
senza una risposta,
una risposta che il tempo soltanto
saprà dare!

I. Marcello. (Palermo, 6/6/2002)